Subscribe
Add to Technorati Favourites
Add to del.icio.us
venerdì 17 luglio 2009

Ho visto..

Pubblicato da Alison.

Ho appena visto un'anoressica, l'ho guardata a lungo. Aveva delle lunghe gambe ossute che si intravedevano dal jeans scuro e strettissimo, ed il suo viso rientrava scavato ed era annerito sotto entrambi gli occhi chiari. Il suo cane la trascinava da una parte all'altra, e lei non sapeva reagire alla forza del cucciolo, percepivo la sua difficoltà nell'essere osservata da sconosciuti in un momento di difficoltà, non sapeva che solo io potevo capirla in quel momento.
Presto ha cercato un posto in cui sedersi o meglio appoggiarsi, continuavo ad osservare il suo corpo, e lei osservava me. Poco dopo la trovai a pochi centimetri da me, qualcosa si mosse dentro me, e la sorrisi, stranamente il suo sguardo si schiarì, e dalle sue labbra e dal suo viso uscì un sorriso profondo e vero, che si chiuse con un ciao sussurrato timidamente.
Non mi sorrideva da tempo una sconosciuta, lo sapevo che era speciale, sola e speciale. Come quasi tutti quelli che soffrono. Affrontare la vita è difficile ragazzi, affrontare i problemi legati all alimentazione di certo non è poco, anche perchè ci sono dei problemi seri sotto.

Per favore, le ragazzine che vogliono perdere 3 chili e vogliono consigli da MALATI come me ;
vadano da un dietista, o semplicemente mangiassero sano, e fate molto sport. Ma non mi aggiungano su msn, ne per fare lavaggi del cervello, perchè io non do ascolto a mia madre, figuriamoci a voi. E non do di certo consigli per entrare nell'anoressia, perchè non è un gioco. Se volete aggiungermi può farlo chiunque, ma vi ripeto io non aiuto a rovinare il vostro corpo per sempre, tanto meno la vostra mente.

6 commenti:

--->Sissi<--- ha detto...

Tesoro..
come sempre le tue parole non rispecchiano la tua età.
Sei più matura di tante persone "adulte" che conosco..
Hai ragione su tutto, guarda veramente non ho parole..Sei una persona bellissima, e si vede sempre da quello che scrivi!
1 bacio

Leda ha detto...

hai ragione, in tutto.
è vero che negli occhi di una persona che passa quello che stai passando tu puoi trovare una comprensione inaspettata; ed è vero che la malattia non è un gioco, è una malattia.
io non sono ana, ma autolesionista sì, e so bene cosa vuol dire essere diversi. anche tu dimostri di saperlo, di essere una con le idee chiare e senza quella sciocca nebbiolina nel cervello, e per questo ti faccio i complimenti :)

--->Sissi<--- ha detto...

grazie per il commento *-*
ti voglio bene <3

Veggie ha detto...

Questo è un bel messaggio, forte, chiaro, positivo.
Il mesaggio di una persona che ha vissuto la sofferenza e che, come tale, sa di che cosa si tratta veramente.
Dare consigli per entrare nell'anoressia ovvero nell'inferno? Preferirei tagliarmi le mani e la lingua piuttosto che farlo.
L'anoressia non si desidera. Si combatte.
E, sì, come dici tu, bisogna affrontare la vita. Che è la sfida più difficile, ma anche l'unica che valga veramente la pena di affrontare.

Michiamomari, e ha detto...

ho visto me in tutte quelle che incontro
http://www.youtube.com/watch?v=nUDIoN-_Hxs&feature=related

KiA ha detto...

ciao..hai usato delle parole bellissime nel tuo post, sei davvero una persona speciale e presto se davvero lo vorrai riuscirai a vincere le difficoltà e saprai mettere un freno a tutta qst ossessione per il tuo corpo e del tuo aspetto fisico. Ma il "gioco" nn è semplice, qst disturbo nn è facile da sconfiggere e ne tanto meno da affrontare da sole. Chiedere aiuto e qll k bisogna fare se davvero ci si vuole scigliere dall'ossessione delle ossa k si intravedono dai vestiti. Ci vuole molta forza x dire basta, ci vuole molto coraggio e parekkia determinazione. nn è facile abbandonare la magrezza tanto desiderata la magrezza k ci ha fatto tanto sffrire e per la quale abbiamo lavorato sodo e costantemente, senza sgarrare di una caloria. se davvero lo si vuole l'anoressia si può vincere..si può ritornare ad essere libere.
io sn stata anoressica. ho rischiato di perdere la vita xk pesavo appena 29kg, i miei genitori soffrivano, mio fratello stava male...nel letto d'ospedale mio padre mi si sedeva a fianco e piangeva, mi implorava di aprire gli occhi e di farmi apprezzare x qll k ero dentro...
la mia percezione corporea era piuttosto distorta, tant'è k mio padre x farmene render conto una volta prese un centimetro e si misurò il braccio...poi misurò la mia coscia...il suo braccio era più grande! sn stata ricoverata in ospedale x un mese, cn un sondino infilato nello stomaco...poi sn stata in un centro per disturbi alimentarix 6 lunghi ma intensi e felici mesi..ora pesavo 37 kg, ed ero una gran bella ragazza...tornata a casa caddi nella bulimia..il piacere di mangiare era troppo forte adesso ma il pentiomento e la tristezza di aver fatto un'abbuffata era talmente grande k mi inducevo il vomito cn le dita..ma continuavo a prender peso e ora sn 57 kg. nn mi piaccio, nn mi accetto e mi odio..sn entrata ksì nel tunnel dell'autolesionismo..fortunatamente cn l'aiuto di una psicologa e del mio ragazzo sn riuscita ad uscirne..
qll k voglio ora e k desidero ardentemente è òa magrezza!
so cosa vuol dire nn mangiare, so k cosa pensano le xsone k sentono il mio stomaco brontolare x la fame...so cosa vuol dire qsta malattia, anzi meglio qst disturbo maledetto k ci ossessiona tutte me x prima!
ma nonostante il milo passato io bramo la taglia 38!!